Il premio Bruno Zevi

Istituito nel 2007, in occasione del quinto anniversario della Fondazione, il Premio Bruno Zevi per un saggio storico-critico è conferito annualmente a un saggio storico-critico che analizzi con originalità un’opera, una tematica architettonica, o un architetto del presente o del passato.

Aperto esclusivamente ai dottori di ricerca la cui tesi non sia stata pubblicata in lingua italiana, il Premio Bruno Zevi si articola in cinque sezioni, corrispondenti alle seguenti tematiche:

  • lo spazio protagonista dell’architettura
  • le matrici antiche del linguaggio moderno
  • la storia come metodologia del fare architettonico
  • il linguaggio moderno dell’architettura
  • paesaggistica e linguaggio grado zero dell’architettura

Il premio consiste nella pubblicazione della tesi di dottorato nei Quaderni della Fondazione Bruno Zevi.

EDIZIONE 2016 DEL PREMIO BRUNO ZEVI