Convegno Bruno Zevi intellettuale di confine. L’esilio e la guerra fredda culturale italiana, 1938-1950

feb 10, 2020 | Iniziative 2020, News Centenario

Mercoledì 4 marzo alle 17.30 si svolgerà presso la sede del Centro Studi Americani la presentazione del libro di Viella, curato da Francesco Bello, Bruno Zevi intellettuale di confine. L’esilio e la guerra fredda culturale italiana, 1938-1950, che raccoglie gli atti del convegno tenutosi al CSA nel giugno 2018, nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della nascita di Zevi.

Interverranno i professori: Giuliano Amato (Giudice della Corte Costituzionale e Presidente Onorario del Centro Studi Americani); Piero Craveri (Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Suor Orsola Benincasa e della Fondazione Benedetto Croce di Napoli); Roberto Dulio (Professore di Storia dell’Architettura, Politecnico di Milano). Introdurrà e modererà il dibattito il prof. Daniele Fiorentino (Direttore Dipartimento di Scienze Politiche, Università Roma Tre e Direttore CISPEA). Sarà presente il curatore, il dott. Francesco Bello.

Intellettuali di confine. L’emigrazione intellettuale tra Italia e Stati Uniti e l’avvio della guerra fredda culturale in Italia (1938-1950)

https://www.fondazionebrunozevi.it/it/2018/05/22/intellettuali-di-confine-lemigrazione-intellettuale-tra-italia-e-stati-uniti-e-lavvio-della-guerra-fredda-culturale-in-italia-1938-1950/