Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

(Italiano) Convegno Bruno Zevi intellettuale di confine. L’esilio e la guerra fredda culturale italiana, 1938-1950

Feb 10, 2020 | Iniziative 2020, News Centenario

Mercoledì 4 marzo alle 17.30 si svolgerà presso la sede del Centro Studi Americani la presentazione del libro di Viella, curato da Francesco Bello, Bruno Zevi intellettuale di confine. L’esilio e la guerra fredda culturale italiana, 1938-1950, che raccoglie gli atti del convegno tenutosi al CSA nel giugno 2018, nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della nascita di Zevi.

Interverranno i professori: Giuliano Amato (Giudice della Corte Costituzionale e Presidente Onorario del Centro Studi Americani); Piero Craveri (Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Suor Orsola Benincasa e della Fondazione Benedetto Croce di Napoli); Roberto Dulio (Professore di Storia dell’Architettura, Politecnico di Milano). Introdurrà e modererà il dibattito il prof. Daniele Fiorentino (Direttore Dipartimento di Scienze Politiche, Università Roma Tre e Direttore CISPEA). Sarà presente il curatore, il dott. Francesco Bello.

Intellettuali di confine. L’emigrazione intellettuale tra Italia e Stati Uniti e l’avvio della guerra fredda culturale in Italia (1938-1950)

https://www.fondazionebrunozevi.it/it/2018/05/22/intellettuali-di-confine-lemigrazione-intellettuale-tra-italia-e-stati-uniti-e-lavvio-della-guerra-fredda-culturale-in-italia-1938-1950/